PISTOIASETTE

I successi della Scherma Pistoia si misurano anche a livello dirigenziale

  • CRONACA
  • 21:56, 23/07/21
  • di redazione

La coda di stagione ha regalato alla Scherma Pistoia – Chianti Banca grandi soddisfazioni anche in ambito dirigenziale. All’esito dell’insediamento del nuovo consiglio nazionale sono stati infatti conferiti molti incarichi ad atleti e dirigenti tesserati per il sodalizio pistoiese.
Luca Magni, che nello scorso febbraio in occasione del rinnovo delle cariche federali ha ricoperto per la nona volta consecutiva il ruolo di Presidente dell’Assemblea Nazionale, è stato confermato alla presidenza della Commissione Nazionale Statuti e Regolamenti ed è stato designato come componente dello Staff del Presidente Federale, il lucchese Paolo Azzi. Una conferma anche per Michele Rotella, che manterrà il ruolo di delegato provinciale FIS anche in questo quadriennio.
Le porte delle commissioni federali si sono aperte anche per l’atleta master Piero Caliterna, ingegnere fiorentino, che farà parte della Commissione Impianti. Solida posizione istituzionale anche quella di Antonio Vannucci che, chiusa l’esperienza come giudice della Corte Sportiva d’Appello Federale, è stato chiamato a ricoprire il ruolo di componete del collegio dei probiviri nell’Associazione Nazionale Master. Ma negli uffici federali si parla pistoiese anche al di fuori dell’ambito dei tesserati FIS. Della Commissione Statuti e Regolamenti faranno infatti parte, oltre al presidente Magni, anche altri due professionisti pistoiesi, il confermato avvocato Ettore Nesi, amministrativista, e il nuovo entrato dottor Cristiano Anzilotti, commercialista esperto di associazionismo sportivo.
redazione

SPONSOR

In evidenza

I successi della Scherma Pistoia si misurano anche a livello dirigenziale
I successi della Scherma Pistoia si misurano anche a livello dirigenziale
I successi della Scherma Pistoia si misurano anche a livello dirigenziale