PISTOIASETTE

Si scaldano i motori del Campionato Italiano della Bugia con i due vincitori della pre selezione padovana

  • CRONACA
  • 00:05, 27/07/21
  • di redazione

Sono stati cinque i concorrenti che hanno provato a convincere la giuria composta dai senatori dell'Accademia della Bugia, Laura Carosso e Guido Carretta, accompagnati dal Magnifico Rettore, Emanuele Begliomini.

A spuntarla sono stati in due, con un inatteso ex aequo. Daria Pieragnolo, programmatrice informatica, ha raccontato di una serata indimenticabile con una nuova fiamma che, però, termina con un clamoroso colpo di scena. Delicata la Bugia di Gianluca Marino, grafico pubblicitario, che ha raccontato come ha dovuto spiegare la scomparsa di una zia al figlio, comparando l'uomo con una sequoia.

Tutti i partecipanti sono stati selezionati dall'associazione di Improvvisazione teatrale "CambiScena", coordinata da Cesare Burei, padrone di casa dell'evento.

"Ringrazio davvero i nostri nuovi amici - ha spiegato Emanuele Begliomini - per la serata così sentita e ben organizzata. Ci sono tutti i presupposti per ripetere l'iniziativa il prossimo anno e far conoscere ancor di più Le Piastre e tutto il nostro movimento".

La serata è iniziata con una presentazione video da parte degli Accademici, che hanno spiegato la storia del paese e del Campionato italiano della Bugia. I vincitori hanno così acquisito il diritto di partecipare a Le Piastre alla sfida nazionale che designerà il raccontatore più bugiardo d’Italia.

Alla selezione padovana hanno partecipato anche Sabrina Martinoia, Paola Miotti e Efrem Bizzotto.


foto di repertorio

redazione

SPONSOR

In evidenza

 Si scaldano i motori del Campionato Italiano della Bugia con i due vincitori della pre selezione padovana
 Si scaldano i motori del Campionato Italiano della Bugia con i due vincitori della pre selezione padovana
 Si scaldano i motori del Campionato Italiano della Bugia con i due vincitori della pre selezione padovana