PISTOIASETTE

Le pagelle del PlayGround

  • SPORT
  • 14:10, 28/05/22
  • di Alberto Maria Cambuli

Pistoia-Verona (86-77)

I voti ignoranti della sfida tra Verona e Pistoia in gara3 dopo una grande prestazione di Wheatle che si prende il titolo di MVP del match, con l'undicesima doppia doppia stagionale.


Saccaggi 6,5: In questo momento ha la nostra stessa condizione fisica dopo tre Campari Spritz. Il problema è che lui gioca una gara3 di semifinale playoff, noi neanche a filotto con gli amici. Il cuore oltre il Campari

Utomi 7: Dai 3 punti ci siamo poco, quando però entra in area con la sua potenza fisica manda l'area veronese in zona rossa come neanche la Lombardia nel 2020. Zona Utomi 

Johnson 9: Spanghero, Caroti e Casarin se lo "sognano" la notte. Cosa ci sta facendo vivere questo signore da un paio di mesi a questa parte Dio solo lo sa. Quello che noi sappiamo è che non vorremmo finisca mai, come il giro sulle giostre per i bambini. Jazzland

Wheatle 9,5: Ed è così che sul tappeto rosso del PalaCarrara è tornato a sfilare il modello numero 24, Re Carl. Una prestazione sontuosa dell'ala biancorossa, l'undicesima tripla doppia, la presenza numero 101 a Pistoia, la schiacciata con esultanza provocatoria. Bentornato Carl, bentornato Re. Wheatle is on fire!

Magro 8: Finalmente. Con rabbia, forza, aggressività si fa beffe di Rosselli e soci grazie a due rimbalzi in attacco di grande esperienza e altrettanti canestri. Stasera ha dimostrato cosa potrebbe essere se fosse sempre con la stessa attitudine in campo. Quando è tornato sul parquet ha preparato il ferro dentro i pantaloni dicendo: "Ce ripigliamm' tutt' chell che è 'o nuost". Don Pippo Savastano

Riismaa 6,5: Fatica ancora un po' Jonny ad entrare in questa serie. Però i colpi ci sono e la difesa è sempre arringante, rendendolo uno dei giocatori più spinosi per Ramagli e i suoi. Ocio Ramagli! Perché Iceman ancora non si è visto bene, se dovesse entrare lui la qualificazione per i veneti sarebbe più difficile di una Champions alla Juventus. Questione di DNA

Del Chiaro 6: Fatica molto contro i muscoli  scolpiti della Scaligera. Tuttavia Angelo ormai non è più un bambino, senza farsi abbattere da qualche uno contro uno perso o un canestro sbagliato. Nella serie più difficile per lui, per caratteristiche, ci mette il cuore, l'anima e la parabola. Se Magro gioca come ieri comunque può tirare un sospiro di sollievo e tornare a fare il suo compito. Fino ad oggi ha dovuto fare gli straordinari, come i suoi coetanei versiliesi nel lavoro ai bagni. Speriamo che almeno a lui li paghino. Niente di straordinario senza straordinari

Della Rosa 6,5:  La tripla con l'esultanza alla Leao fa poco sorridere la dirigenza, che vede il PalaCarrara venire giù su sé stesso. Anche in difesa recupera un paio di palloni importanti che lanciano in contropiede la sua Pistoia. Da quanto va da un lato all'altro del parquet, ricorda la voglia impazzita dentro un flipper. Capitan flippato

Brienza 9: Dopo Verona un mese fa disse: "Per nou contava poco, vedrete che non siamo questi", e non sono questi. Dopo gara3 a Cento disse: "Vinceremo Gara5 non so come e andremo avanti, e sono andati avanti". Dopo gara2 di Verona ha detto: "Allungheremo la serie venerdì, e hanno allungato la serie". Brienza disse luce e luce fu 

Foto di Elena Meoni

Alberto Maria Cambuli
Alberto Maria Cambuli

SPONSOR

In evidenza

Le pagelle del PlayGround
Le pagelle del PlayGround
Le pagelle del PlayGround