PISTOIASETTE

Niente da fare: la Pistoiese per ora sa solo pareggiare

  • SPORT
  • 18:28, 18/09/22
  • di Gianmarco Cherubini
foto di Salvatore Provenzano

Sarà anche vero che siamo solo alla terza giornata e che quindi per conoscere al cento per cento una squadra che ha finito di essere assemblata da pochi giorni è estremamente presto, visto anche che il campionato di Serie D è tanto lungo. La situazione attuale della Pistoiese però lascia un po’ perplessi: tre partite giocate contro squadre che hanno dimostrato una netta inferiorità sotto tutti i punti di vista ed il risultato complessivo è di zero successi, tre pareggi ed un solo goal fatto. Certo, è vero che gli arancioni sono ancora imbattuti e questo è un buon punto da cui ripartire: ma per una società che vuole tornare in C questi sono solo punti persi e che non fanno altro che aumentare la pressione sullo spogliatoio. Se ne sono accorti i tifosi orange, che hanno fischiato sonoramente la squadra al triplice segnale dell'arbitro, vedremo col passare del tempo anche se i giocatori capiranno dove sono i problemi per poter trovare un cambio di marcia: anche se la pazienza inizia a scarseggiare nell’ambiente, tutto può ancora succedere, ma bisogna reagire il prima possibile per non entrare subito in crisi.

Il sole splende su Pistoia ed il clima afoso dell’estate sembra essere andato via per lasciare spazio ad una giornata mite. E’ in queste condizioni che la Pistoiese cerca di trovare la prima vittoria in Serie D tra le mura amiche contro un avversario, il Crema, anch’egli a secco di successi in campionato. C’è subito un fuori programma abbastanza curioso: uno degli assistenti dell’arbitro, il signor Giordani di Aprilia, è indisponibile, viene chiamato all’ultimo minuto un sostituto che arriva di corsa da Gubbio e la partita rischia di iniziare in ritardo (ma per fortuna non sarà così). Nessuno degli arrivati nell’ultima settimana di mercato, tra cui il ritornante Pertica e il nuovo attaccante ex- Bari e Trapani Nicola Citro, viene schierato nella formazione di Emmanuel Cascione; formazione che ricalca in maniera speculare quella vista a Mezzolara. Avvio forte per i giocatori pistoiesi che al minuto 7 hanno subito la prima opportunità con un tentativo di colpo di tacco da parte di Barzotti; gli orange mettono sotto gli ospiti con le proprie qualità e al 12’ vanno subito avanti: Macrì lancia per lo scatto di Barbuti, la difesa lo ferma in qualche modo ma è lo stesso Macrì a riprendere la palla al limite dell’area ed a pennellare un tiro a giro che si insacca nell’angolino alle spalle di un distratto portiere ospite.  Si tratta del primo goal ufficiale di tutto il campionato per gli orange, nonché di quell’episodio che nelle due partite precedenti era decisamente mancato: sbloccare subito il risultato a favore dà ancora più energia alla Pistoiese nell’amministrare il gioco. Al 21’ il Crema, in maglia tutta bianca, arriva però a tirare in porta con il colpo di testa da corner di Ricozzi, il quale con le sue incursioni prova a dare la sveglia ai lombardi: ma pochi secondi più tardi, dopo un’azione convulsa sulla fascia sinistra, Macrì si ritrova a sorpresa in area palla al piede e tirando pesca il palo. La squadra di Stefano Bellinzaghi riesce a rendersi pericolosa solo da palla inattiva, con un altro colpo di testa eseguito stavolta da Recino al 27’. Rispondono gli arancioni con Florentine, imbeccato da Macrì, che a tu per tu con il portiere non riesce a saltarlo. Tutto sommato un buon primo tempo della Pistoiese che merita il vantaggio: invece al 43’ una papera del portiere Urbeitis su un tiro gela il Melani perché sulla respinta sbagliata Madiotto trova l’1-1; dopo la prima rete segnata in questa Serie D arriva quindi anche la prima subita. Si passa alla ripresa e la sfida cala leggermente d’intensità: la Pistoiese sembra aver un po’accusato il pareggio, mentre il Crema inizia a chiudersi nella propria area. Il Melani trattiene il fiato quando sul cross di Macrì Barzotti la prende di testa, ma il pallone esce a fil di palo per la disperazione di una tribuna che a mezz’ora dalla fine inizia già ad avvertire la paura. A metà secondo tempo debuttano in arancione Boccardi e Citro, mentre assieme ad uno spento Barzotti esce a sorpresa capitan Caponi: è una mossa per provare a smuovere una squadra che ha completamente perso la grinta e la manovra del primo tempo. La tensione sale col passare dei minuti ed è evidente che gli ospiti ormai non riescono a fare altro che difendere un punto che per loro varrebbe oro; nonostante questo i locali non riescono proprio a trovare lo spunto giusto per andare in rete. Gli arancioni non riescono proprio a rendersi pericolosi in un secondo tempo veramente avaro di emozioni, tanto è vero che sono gli ospiti ad avere l’occasione più grande con Gallo calciando a lato da pochi passi. Non c’è proprio niente da fare: i padroni di casa uomini non trovano nessuno spazio per la propria manovra di fronte ad un Crema inesistente; e così anche la terza giornata di campionato finisce in parità. La Pistoiese resta quindi a secco di vittorie ed i tifosi sugli spalti iniziano a mugugnare, perché da una squadra che punta a vincere il campionato non ci si aspettava una partenza del genere; al fischio finale c’è pure il tempo di una breve contestazione degli ultras ai giocatori difesi veementemente dall’allenatore. Ora bisogna ritirare subito su la testa: la prossima partita è fra tre giorni a Sant’Angelo Lodigiano.

TABELLINO

PISTOIESE – CREMA 1-1 (1-1)

PISTOIESE: Urbeitis, Arcuri, Benassi, Viscomi, Biagioni, Davì, Caponi (63’ Citro), Florentine (63’ Sighinolfi), Macrì (75’ Ortolini), Barbuti (88’ Di Biase), Barzotti (63’ Boccardi). A disposizione: Magri, Basani, Pertica, Urbinati. Allenatore: Emmanuel Cascione

CREMA: Peschieri, Nesci (31’ Lovaglio), Grassi (81’ Groppelli), Erman, Brero, Cerri, Spaneshi, Ricozzi (78’ Gerace), Recino (83’ Gallo), Tosi (45’ Bignami), Madiotto. A disposizione: Aiolfi, Vavassori, Meleqi, Di Piedi. Allenatore: Stefano Bellinzaghi

Marcatori: 12’ Macrì (PT), 43’ Madiotto (C)

Arbitro: Andrea Giordani, sez Aprilia (assistenti: Messina – Fiorucci)

foto di Salvatore Provenzano

copyright PistoiaSette.net

foto di Salvatore Provenzano foto di Salvatore Provenzano
Gianmarco Cherubini
Gianmarco Cherubini

SPONSOR

In evidenza

Niente da fare: la Pistoiese per ora sa solo pareggiare
Niente da fare: la Pistoiese per ora sa solo pareggiare
Niente da fare: la Pistoiese per ora sa solo pareggiare