PISTOIASETTE

Da venerdì il Futsal Pistoia inizia a scrivere la storia

  • SPORT
  • 09:22, 22/09/22
  • di Alberto Maria Cambuli

Mister Fratini: "Napoli forte ma noi venderemo cara la pelle"

Il Futsal Pistoia è alle porte di un evento che scriverà l’ennesima pagina della gloriosa storia della città ai piedi dell’Appennino. Dopo che tanti tifosi hanno visto le gesta dei giganti della pallacanestro calcare i parquet del Bel Paese e gli undici leoni dell’Olandesina affrontare i colossi del calcio italiano, venerdì toccherà alla Nuova Comauto Pistoia portare in alto il nome della città e affrontare il massimo campionato di futsal italiano. Gli arancioni partiranno alla volta di una città che schiera una delle formazioni più attrezzate di questa Serie A, Napoli, reduce da un gran campionato in cui addirittura è arrivata ad un passo dalla vittoria della massima lega. Un gigante quindi, ma Mister Fratini e i suoi ragazzi vogliono iniziare questo sogno senza alcuna voglia di commettere un passo falso, partendo per la Campania con il desiderio di continuare a rendere orgogliosa Pistoia e i pistoiesi.

È stato il Presidente Vannucchi ad accogliere la prima conferenza stampa del Futsal Pistoia in Serie A nella sala del PalaCarrara: “Siamo felici ed emozionati di affrontare questa nuova avventura. Non sappiamo cosa affronteremo perché per noi è la prima volta. Nonostante ci si sia resi subito conto che i ritmi di gioco sono assolutamente diversi già dalle amichevoli, figuriamoci in un incontro ufficiale dove gli errori li paghi. Il bilancio di questo precampionato rimane comunque positivo e ci approcciamo alla trasferta di Napoli sapendo che andiamo in un ambiente molto caldo con molti tifosi e una squadra che si è rinforzata tantissimo, pur avendo grande fiducia sia del mister che della squadra”.

Il microfono è poi passato tra le mani di Mister Fratini. Queste le parole del tecnico arancione riguardo questo primo importante ed emozionante impegno in quel di Napoli: “Ci aspetta una partita molto complicata perché affronteremo una squadra forte, candidata a giocarsi lo Scudetto fino in fondo. Non a caso hanno tre campioni d’Italia tra le loro fila oltre ad altri grandi giocatori e campioni. Siamo andati bene nelle amichevoli e dovremo essere bravi a raggiungere i punti che ci servono per raggiungere i nostri obiettivi. Da neopromossa Napoli è arrivata in semifinale Scudetto e ai quarti della Coppa Italia. Quest’anno hanno sicuramente alzato l’asticella, continuando a prendere giocatori e cambiando l’allenatore. Sono sicuramente una squadra che nel tempo è cresciuta e si è evoluta insieme a tutta quanta la società. Noi siamo a buon punto; è un mese che siamo insieme, non è passato quindi molto tempo e penso che la squadra possa dare il massimo della sua forza verso fine ottobre. Ci sarà un’assenza importante perché è quella di Murilo, il quale deve finire di scontare la squalifica dello scorso anno e dobbiamo sopperire a questo tipo di assenze. Gli altri ragazzi cercheranno di dare tutto per provare a raggiungere l’obiettivo che ci siamo prefissati”.

Anche il ds Ragazzini ha rilasciato una dichiarazione in vista della prima giornata di Serie A: “Sono molto curioso di questa nuova esperienza. Mi tornano alla mente questi quattro anni fatti assieme e ancora non ci credo. Adesso però dobbiamo tornare coi piedi per terra perché venerdì si inizia e giochiamo con una delle squadre più forti del campionato, al contempo certo che i nostri ragazzi venderanno molto cara la pelle”.

Fratini è alla prima esperienza da capo allenatore nella massima serie e per questo, insieme alla curiosità di vedere come si comporterà la sua squadra, c’è tanta attesa nel vedere come sarà il primo impegno del tecnico arancione: “Sono molto emozionato perché sento di avere maggiori responsabilità, aumentate insieme alle difficoltà. Con il direttore e la società siamo stati bravi a lavorare secondo le nostre possibilità, quindi sono abbastanza fiducioso”. Ancora il ds Ragazzini si avvicina ai microfoni per spiegare quale sia stata la sfida personale per creare una formazione da Serie A: “Abbiamo cercato di mettere alla base di questa squadra le idee. Noi non abbiamo grandi budget come le altre squadre e questo ha portato me, il dg e il mister a prendere delle decisioni, confermando l’ossatura dello scorso anno più ragazzi che ci danno molta esperienza. Non è stato semplice ma il risultato che abbiamo ai nastri di partenza è sicuramente buono, vedremo quello che ne verrà fuori”.

Il dg Biagini ha fatto la gavetta prima di arrivare da dirigente in Serie A. Dopo il sogno promozione per lui è arrivato il momento di confrontarsi anche con la grande cavalcata per questa stagione che si prospetta dalle mille emozioni: “Le sensazioni che sto vivendo sono molto belle. Io ho cominciato questo percorso da giocatore, poi sono passato ad allenare e adesso mi ritrovo anche in dirigenza, cercando di curare sempre di più i dettagli. Arrivare in Serie A per me è un sogno che si avvera: sono molto contento dei ragazzi perché in questo mese hanno lavorato molto e hanno superato difficoltà e ostacoli non semplici. Venerdì inizieremo un’avventura che ci farà trovare pronti. Non dico che saremo il Napoli dello scorso anno ma so che tante squadre avranno da fare per vincere contro di noi”.

Mister Fratini però predica attenzione e nervi saldi in vista del duro impegno di Napoli, certo che i suoi ragazzi faranno vedere una grande prestazione per onorare la maglia e vendere cara la pelle nonostante l’avversario dal grandissimo livello: “Non è vero che non abbiamo niente da dimostrare. Noi dobbiamo sempre cercare di dimostrare qualcosa, giocare col Napoli o con qualsiasi altra squadra come Olimpus Roma o Real San Giuseppe è la stessa cosa. Noi dobbiamo cercare di fare punti il prima possibile e andremo là per giocare, fare risultato e divertirci perché questo deve essere il fine. Andremo a Napoli per fare risultato o almeno dare fastidio; se vogliono vincere dovranno sudare per 40 minuti”.

Il Presidente Vannucchi ha poi sottolineato la qualità non tanto tecnica dei suoi giocatori, bensì umana che in queste settimane li ha visti già dover superare molte peripezie di non poco conto: “Molti dei ragazzi dello scorso anno sono rimasti e alcuni hanno già affrontato la Serie A. Ho notato che da parte loro c’è molto più impegno e ritmo nell’allenamento, insieme a tanta cattiveria. Per ora non sentono molta pressione, vediamo se e quando inizieranno a portare a casa qualche punto. Questi ragazzi sono stati scelti dal direttore più per il lato umano che per quello sportivo: questi ragazzi si sono dimostrati eccezionali perché hanno già dovuto affrontare alcune difficoltà non da poco. A Pistoia, ad esempio, abbiamo avuto non pochi problemi con gli appartamenti e loro si sono dovuti arrangiare con sistemazioni provvisorie, facendo addirittura quattro o cinque traslochi il mese. Credo che questi ragazzi siano davvero in gamba e ci regaleranno una bellissima stagione”.

Infine sempre Fratini analizza le grandi prestazioni del precampionato con le formazioni importanti, a discapito di prove opache con le squadre più piccole, sulla carta: “Me lo spiego facendo un passo indietro, quando ero giocatore. Se affrontavo una squadra di categoria superiore ero più sicuro dei miei mezzi e facevo meno attenzione, viceversa rimanevo molto più attento alle piccolezze e avevo maggior voglia di dimostrare e far bene. Questi primi impegni mi sono serviti per fare degli esperimenti e capire come avrebbe reagito la squadra. È chiaro che mi aspetto partite e reazioni dei ragazzi diverse per la stagione che troveremo da venerdì partendo da Napoli”.

L’ultimo accenno del mister ha evidenziato una delle mosse tattiche che vedremo spesso nel suo Futsal Pistoia: “Rivedremo spesso questo esperimento in campionato perché abbiamo preso un portiere sia di grande esperienza tra i pali sia abituato ad uscire palla al piede e creare superiorità numerica in mezzo al campo”.

Alberto Maria Cambuli
Alberto Maria Cambuli

SPONSOR

In evidenza

Da venerdì il Futsal Pistoia inizia a scrivere la storia
Da venerdì il Futsal Pistoia inizia a scrivere la storia
Da venerdì il Futsal Pistoia inizia a scrivere la storia