PISTOIASETTE

Le pagelle del PlayGround

  • SPORT
  • 11:41, 21/11/22
  • di Alberto Maria Cambuli

Apu OWW Udine-GTG Pistoia: 54-73

Saccaggi 9: Di solito vive nell'ombra per servire la luce, al Carnera ha vissuto nella luce per disintegrare le ombre. Sacca Wayne

Pollone 7,5: Zero in attacco e cento in difesa. Sherrill e soci tornano a casa con un nuovo profumo di tendenza. J'adore Eau de Pollon

Wheatle 8: Meno smagliante del solito nell'avvio con qualche palla persa e tiri che non si fanno cullare dalla retina. Passano i minuti e cresce più in fretta del riscaldamento globale. Wheatle For Future

Varnado 9,5: 19+10+40. I primi sono i punti, i secondi sono i rimbalzi, i terzi sono i minuti di bestemmie di Boniciolli e co. È stata la mano di Jordon

Del Chiaro 8: I lunghi di Udine hanno fatto meno paura di tutti gli Scary Movie messi insieme. Se tuttavia siamo chiamati a sottolineare l'onore al merito, Angelo l'anno scorso era poco più di uno spettatore. Quest'anno è più centrale nel progetto della Sala a Pistoia. L'unica scelta possibile

Copeland 8,5: La sorpresa più bella a Pistoia. Forse nessuno ci credeva più dopo le turbolenze di inizio stagione, invece è arrivato il tassello giusto al momento giusto. La Venere del Botticelli agli Uffizi, le lenzuola di flanella per l'inverno, la mozzarella sulla pizza. Puzzleman

Magro 7,5: Fa il suo nonostante tre falli che lo limitano dal primo tempo. Poi ad un certo punto la luce. Briscoe entra e lui rifila uno stoppone ignorante da campino, rimandandogli la palla sul groppone e conquistando anche la rimessa. Solo una cosa mi è giunta alla mente. L'umiltà di chiamarsi Minors

Della Rosa 7,5: Vedere il capitano tritare il canestro col tiro sulla sirena del terzo quarto, sarebbe bastato per il prezzo del biglietto, le quattro ore di bus, il freddo friulano, la musica di Jordon negli spogliat...no, per quello mai. Musica, Maestro!

Brienza 10: L'anno scorso le ha prese di santa ragione, in casa e fuori. Non riusciva a togliersi di dosso quel dannato bollino di sconfitto con le grandi. Questa è la sua notte. Quella di un coach che ha saputo sposare il progetto giusto, quello che ha fatto crescere tutti per i risultati di tutti, quello che sta facendo sognare un popolo che viveva nel sonno profondo. Ad un certo punto, quando Pistoia macinava gioco e spettacolo di fronte ad una corazzata allo sbaraglio, si è girato il Presidente bianconero Pedone ed ha urlato come avrebbe fatto Caressa con Beppe Bergomi. Ma che sei? Giucas Casella sei!

Foto di Apu OWW Udine

Alberto Maria Cambuli
Alberto Maria Cambuli

SPONSOR

In evidenza

Le pagelle del PlayGround
Le pagelle del PlayGround
Le pagelle del PlayGround