PISTOIASETTE

Crespi sugli scudi, insufficienze in attacco: il pagellone arancione dopo la sconfitta di Pontedera

  • SPORT
  • 23:25, 12/09/21
  • di Lorenzo Vannucci

dal nostro inviato

Una prestazione, pur apprezzabile nel suo complesso, ancora insufficiente quella offerta dai ragazzi di Mister Sassarini in quel di Pontedera. E' vero che la condizione non può essere la stessa di compagini che sono insieme da anni ed hanno iniziato a lavorare per il nuovo campionato un mese prima degli arancioni, ma è anche vero che oggi, per la prima volta, abbiamo visto, soprattutto in occasione dei gol subiti, errori di concetto. E, come ha giustamente detto Sassarini a fine partita, "Se fai errori simili in questa categoria, prendi gol".

Crespi 7: Chi aveva avuto dei dubbi sulle sue capacità deve ricredersi: la Pistoiese, tra i pali, ha un elemento solido ed affidabile. Presente sui tiri dalla distanza, reattivo sulle conclusioni ravvicinate, riesce ad evitare l'imbarcata coprendo ottimamente, a fine partita, lo specchio della porta ad un avversario lanciato a rete. Prezioso.

Sottini 5.5: Riesce anche ad arrivare in zona offensiva in un paio di occasioni, ma non tiene a sufficienza il suo diretto avversario, in particolare durante la seconda frazione di gioco. In viaggio, ci auguriamo, verso una condizione migliore.

Ricci 6: Non ha colpe sui gol, e già questo è importante. Si vede la sua esperienza ed il suo carattere quando, nella prima frazione di gioco, libera l'area con un paio di interventi in tuffo che danno sicurezza a tutto il reparto difensivo. Il titolo 'l'Olandese volante' quando arriverà un suo gol, è già pronto.

Gennari 5: Dispiace assegnare una insufficienza a chi non solo è debilitato da infortuni ai quali risponde con la presenza in campo, ma i fatti sono chiari: ha responsabilità su entrambi i gol presi dalla Pistoiese. Insufficiente.
Moretti 5.5: Pur facendo il suo compito in fase difensiva, ha meno libertà sul fronte di attacco, anche grazie ad una buona marcatura che gli viene confezionata dal Pontedera. Per un gioco che si basa molto sugli esterni come quello di Mister Sassarini, il non trovare spunti verso l'area di rigore è, di fatto, oltremodo debilitante.
Romano 6: E' uno dei pochi elementi che fanno vedere miglioramenti sulla tenuta fisica nel lungo periodo, aspetto che lascia ben sperare. Si rende pericoloso dalla distanza ed impensierisce il Pontedera anche su punizione. Fastidioso. (Mal 5: Entra ad un quarto d'ora dalla fine e nessuno se ne accorge)
Santoro 5.5: Che abbia un buon piede si vede. Ci faccia vedere che ha anche la testa calcistica. Oggi ha avuto tanto spazio e non ha saputo sfruttarlo a sufficienza, per un regista non va bene. 
Castellano 5.5: Soffre le ripartenze e, alla distanza, appare ancora debilitato nella condizione fisica. Qualche guizzo interessante in zona offensiva (Valiani 6.5: Anche per lui un quarto d'ora di partita dove, però, la sua grinta si vede e si fa apprezzare, visto che, ancora una volta, lo si trova in ogni zona del campo. Certo, non riesce ad essere particolarmente incisivo, ma almeno lotta, crea, si fa vedere e, insieme, ripiega, chiude, combatte. Esempio).
Martina: 6: Lascia la squadra a fine partita e, invece che in pullman, torna a corsa lungo la bientinese. La gamba c'è, il cuore pure. La fase difensiva, oggi, no.
Stijepovic 6: Non trova il guizzo per essere pericoloso in zona gol, ma, in un pomeriggio particolarmente difficile per il suo compagno di reparto, sale fino a centrocampo per prendere palloni giocabili, dialoga con i compagni, disorienta la difesa con pregevoli finte di corpo. Il miglioramento più marcato rispetto alla partita contro il Grosseto è il suo. (Pinzauti 5.5: Si apprezza la grinta con cui entra in campo. Gli manca il guizzo per riaprire la partita).
Vano 4.5: Partiamo da un presupposto: per quanto ci riguarda le qualità di Michele Vano sono indiscusse. Per come sta, per il gioco che dovrebbe avere la Pistoiese quest'anno, per la forza fisica che lo contraddistingue, può agilmente arrivare in doppia cifra in stagione. Oggi, però, non è stata giornata. E certo, non è da un calcio di rigore sbagliato che si giudica un giocatore, ma l'errore, nell'economia della partita, pesa tantissimo, visto che, tre minuti dopo, è arrivato la rete che, di fatto, ha chiuso il match. Gravemente insufficiente.
Mister Sassarini 5: Va bene la condizione fisica, si apprezzano i continui tentativi di proporre gioco ragionato: però se vai all'intervallo in parità, dopo gli ultimi cinque minuti di sofferenza, e, nella ripresa, pronti via e prendi gol, qualcosa di sbagliato c'è. 


foto di Salvatore Provenzano
Lorenzo Vannucci
Lorenzo Vannucci

SPONSOR

In evidenza

Crespi sugli scudi, insufficienze in attacco: il pagellone arancione dopo la sconfitta di Pontedera
Crespi sugli scudi, insufficienze in attacco: il pagellone arancione dopo la sconfitta di Pontedera
Crespi sugli scudi, insufficienze in attacco: il pagellone arancione dopo la sconfitta di Pontedera