PISTOIASETTE

A La Spezia la Herons affonda la Tarros e si tiene la testa della C Gold (72-79)

  • SPORT
  • 21:29, 21/11/21
  • di Alberto Maria Cambuli

La Herons Basket Montecatini si presenta da capolista della Serie C Gold toscana al PalaSprint di La Spezia con tutte le intenzioni di continuare il suo cammino di vittorie e non mollare la testa del girone. Lo Spezia Tarros invece cerca conferme dopo la bella vittoria sul campo del Castelfiorentino e per continuare la striscia positiva di vittorie casalinghe.

Le squadre iniziano molto forte con 3 triple realizzate da entrambe le parti nei primi minuti di gioco. Obiekwe mette a segno il canestro del 10-7. Paunovic realizza 2 tiri dalla lunetta consentendo agli Herons di avvicinarsi sul -1. Vignali alza la mano da 3 e riallontana i suoi a +4. Bolis poi emula il compagno e la partita segna 16-11 per i locali e 8 punti personali in meno di 10 minuti. Paunovic non ci sta e si alza al cielo per gli Herons realizzando una tripla da vero fromboliere in faccia all’aggressiva difesa spezzina: 18-14. E... poi dal bus rossoblù scende Galli che insacca la bomba del -1 per una pirotecnica Herons. A questo punto Spezia rialza la testa con una tripla di Kuntic. Tap-in di Lupi per gli Herons e 23-19 sul tabellone. Balciunas chiude il primo quarto sul 28-23. Montecatini c’è e nella parte avversaria del campo è riuscita a vincere molti duelli da fuori e dentro l’area; al contrario, in difesa, deve essere migliorato qualcosa per cercare di diminuire i 28 punti subiti anche grazie alle 6 triple spezzine.

Herons col possesso: Obiekwe rimanda Montecatini a -3. Vignali di sinistro in semigancio manda i liguri sui 30 punti. Coach Barsotti chiama i suoi in panchina per riorganizzarli dopo i tanti rimbalzi persi nelle precedenti azioni difensive. Montecatini torna in campo con la difesa altissima e recupera subito una palla che Obiekwe trasforma ancora in una caramella per glin ospiti e ancora -3. Tripudio Paunovic a La Spezia amici lettori: alza l’arco e scocca la freccia al cielo che si insacca nella retina per il pareggio Montecatini e time out per i padroni di casa. Balciunas si arresta e tira il +2 Spezia che dura molto poco: Obiekwe infatti ne manda due al bar e lascia una gran palla al solito Paunovic per il 32 pari. Ancora il mai domo Paunovic per i 15 personali con un bellissimo terzo tempo sotto canestro e ancora 34 per entrambe le formazioni. Confusione in campo con la Herons che ne beneficia! 2 falli spezzini consecutivi portano la panchina di casa alle focose proteste e al tecnico: 3 liberi per gli ospiti toscani. Dell’Uomo fa 1 su 3 e si porta avanti per la prima volta nella gara. Montecatini digrigna i denti in difesa e lancia lungo nei contropiedi dove Laffitte, pronto, fa il 34-37 Herons. Il capitano ligure si prende i liberi e prova il controsorpasso sul +1, Dell’Uomo lo guarda e non ci sta, realizzando la tripla targata +2 Herons al riposo lungo sul 38-40.

Coach Barsotti sarà sicuramente soddisfatto del cambio di passo che i suoi giocatori hanno avuto in fase difensiva con soli 10 punti subìti nel secondo quarto. Obiekwe e Paunovic sono molto ispirati in questa serata ligure e trascinano la squadra al momentaneo vantaggio per gli ospiti. Partita apertissima alla metà di gioco con le due formazioni che non vogliono lasciarsi scappare a vicenda.

Primi 5 per entrambe e palla Spezia alla ripresa del gioco. Balciunas fa una bomba che rimane strozzata dal gancio di Obiekwe per il +1 Montecatini. Dell’Uomo trova Paunovic sotto che realizza con fallo e fa 43-45. Dell’Uomo sale nuovamente in cattedra e va con il reverse mancino per una vera e propria perla di questo match. Casoni trasforma 2 liberi che sbloccano la sua partita e tengono la propria squadra a 4 lunghezze di distanza. Grande Valiani per i liguri ma mostruoso Giancarli per i termali che infila 2 penetrazioni e, insieme al punto numero 20 di Paunovic, regala il massimo vantaggio ai ragazzi di Barsotti sul 47-55. Time out Bertelà per smuovere i suoi ma è sempre il capitano termale ad illuminare la serata spezzina con il punto numero 6 e la fuga termale sul 47-57. Dell’Uomo è sdoppiato in difesa e recupera tantissimi palloni per Montecatini: è ovunque il 18 rossoblù: ne recupera 4 a fila, con l’ultima preziosa al contropiede dove Laffitte sigilla un bel terzo tempino per Montecatini sul 49-61 al PalaSprint.

Inizia l’ultimo quarto e Spezia mette un parziale di 4-0 per riavvicinarsi agli ospiti sul -8. Giancarli cattura un fallo in attacco che è oro per i termali e rende la palla ai suoi compagni. Lancio di Casoni per Laffitte e ancora +10 per i ragazzi di Barsotti. Anche Galli realizza una bellissima parabola che riporta i termali a 10. Casoni si risveglia dal niente ed alza una parabola che fa scappare Montecatini da una squadra spezzina in grandissima difficoltà e costretta a prendere il penultimo time out del match. Obiekwe si fa trovare sotto canestro in contropiede e mette nero su bianco il +15 rossoblù. Balciunas e Kuntic a questo punto cercano di suonare la carica ligure sfondando la retina con 2 triple importantissime. Spezia 61, Montecatini 70 a 5 giri di lancetta dalla fine. Incitti e Balciunas (27 a referto per il lituano) si rispondono con i colpi da lontano lasciando il risultato sul tabellone di 64-73. Incitti realizza 2 liberi e Bolis mette un tiro dalla lunga che certificano il -8 spezzino. Laffite croce e delizia: sbaglia 2 tiri dalla lunetta ma poi si fa perdonare incuneandosi da solo nell’area ligure per il sottomano del 67-77. Sfida ai liberi che apre alla tripla di Kuntic per provare a dare ancora una volta la scossa della rimonta ai suoi. Il tempo è poco e la Herons gestisce benissimo la palla fino alla sirena che suggella la fine della partita sul 72-79.

Che partita al PalaSprint di La Spezia! Montecatini è sempre più prima della classe in serie C Gold e dimostra la sua forza contro un’avversaria validissima come la squadra di Bertelà. Nonostante la prova sottotono di un giocatore importante del roster come Casoni, un po’ discontinuo nel corso della gara, la squadra di Barsotti è riuscita a prendere il largo nella parte centrale della partita, chiudendo i battenti in difesa e trascinati dalle prestazioni ottime di Paunovic, Obiekwe e Dell’Uomo. Bella vittoria e grande cammino per i termali che non sembrano voler cedere il passo, continuando a far sognare.

Spezia Basket Club: Bolis 11, Gaspani ne, Ramirez 0, Kuntic 11, Vignali 15, Fazio (k) 2, Pietrini ne, Balciunas 29, Vivi ne, Cozma ne. All.re: Bertelà Maurizio.

Herons Basket Montecatini: Di Nezza ne, Paunovic 20, Laffitte 8, Obiekwe 10, Galli 9, Lupi 2, Giancarli 8, Dell’Uomo 12, Bechini ne, Lepori ne, Incitti 5, Casoni 5. All.re Barsotti Federico.

Arbitri: Panicucci Lorenzo; Salvo Giuseppe.

Alberto Maria Cambuli
Alberto Maria Cambuli

SPONSOR

In evidenza

A La Spezia la Herons affonda la Tarros e si tiene la testa della C Gold (72-79)
A La Spezia la Herons affonda la Tarros e si tiene la testa della C Gold (72-79)
A La Spezia la Herons affonda la Tarros e si tiene la testa della C Gold (72-79)