PISTOIASETTE

Inarrestabile tzunami al PalaCarrara, anche Carrea con il suo Treviglio sommersi dai canestri biancorossi (88-74)

  • SPORT
  • 21:20, 12/12/21
  • di Alberto Maria Cambuli

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA - BLU BASKET TREVIGLIO 88-74

Parziali (18-20, 35-42, 59-55)

L’orso biancorosso, dopo aver ruggito sotto la Mole, torna nella sua tana. Si torna a respirare basket al PalaCarrara e lo si fa con una grande partita tra due squadre che hanno macinato prestazioni e punti nel Girone Verde di A2. Arriva Treviglio tra le nostre mura, condotta dall’ex Michele Carrea. Una squadra in grandissima forma fisica quella lombarda con 6 vittorie nelle ultime 7 apparizioni, dimostrando di essere una certezza nella parte offensiva del rettangolo di gioco. Pistoia dovrà confermarsi dopo la vittoria su Torino e proverà a farlo grazie anche al recupero del suo gioiello Jazz Johnson. Partita di altissimo livello, fondamentale per entrambi dopo la caduta di Cantù e Torino.

I biancorossi schierano in quintetto Del Chiaro, al posto dell'acciaccato Magro, Wheatle, Utomi e Saccaggi; Treviglio risponde con Potts, Lupusor, Sacchetti, Rodriguez e capitan Reati, a causa dell’assenza dell’infortunato Langston.

Palla a due e subito il mago Jazz a dare il via allo spettacolo. Potts e Rodriguez sfoggiano la specialità firmata Blu Basket e realizzano due triple per il sorpasso. Pistoia riesce a trovare diverse soluzioni facendo venire il mal di testa alla difesa trevigliese. Utomi si carica Pistoia sulle spalle e la porta avanti sull’11-10 con 5 punti a fila. Ma stasera è tornato il mago: Jazz ne infila altri 2 e coach Carrea è costretto al time out per i neroblu. Treviglio non è attentissima in difesa ma riesce comunque a trovare molte soluzioni in attacco grazie alla qualità dei suoi tiratori e un giro in palleggio a memoria. Ed ecco la forza dell’Orso! I neo entrati Della Rosa e Riisma combinano per i 3 punti dallo spigolo sinistro del giovane 25 biancorosso. Miaschi è on fire in questi primi 10 minuti ed infila la bomba del sorpasso ospite e 10 a referto per lui. Quarto che si chiude qui: 18-20 sul tabellone. I ragazzi di Brienza devono cercare di recuperare assolutamente l’attitudine difensiva che ha contraddistinto Pistoia in questa stagione. L’ex Carrea, d’altro canto, è avanti contro la sua ex squadra e sarà sicuramente soddisfatto per l’approccio dei suoi alla gara.

Secondo quarto che inizia con una battaglia senza esclusione di colpi. Wheatle si alza al cielo facendo impazzire la Baraonda grazie alla bomba del 23 pari. Una partita sensazionale signori al PalaCarrara, con le due squadre che combattono su ogni palla. Ed è ancora sorpasso Pistoia grazie al brillante giro palla che libera Saccaggi: penetrazione e canestro del 15 biancorosso. La Blu Basket sembra avere un diavolo in corpo ma Pistoia non è da meno ed è ancora pareggio a 5 minuti dall’intervallo. Dentro Wheatle e subito contropiede finalizzato dal 24 biancorosso: neroblu costretti al time out per fermare la riscossa pistoiese. Le penetrazioni di Miaschi questa sera sono un fattore destabilizzante in questa fase per Pistoia e consentono a Treviglio di condurre la partita sul 33-35. Brienza non è affatto contento di queste continue disattenzioni difensive e richiama i giocatori alla panchina. Pistoia però non torna sul parquet con la giusta mentalità e sembra essere troppo agitata nella costruzione in attacco e nel recupero della palla in difesa. Questo, aggiunto ad una fortuna ospite fuori dal comune con 3 punti di tabella del centro Lupusor, si traduce con la prima fuga lombarda sul 35-42.

Tutti negli spogliatoi dopo i primi 20 minuti. Pistoia si è fatta trascinare troppo dagli ospiti nella sfida al tiro: una delle armi dei lombardi in questa stagione con 82 punti di media segnati. Brienza non sarà assolutamente soddisfatto dalla fase difensiva della sua squadra e dalle tante, troppe penetrazioni concesse agli avversari. Miaschi sopra la media di serata con 18 punti dopo i primi due quarti per la gioia di Carrea e compagnia. Il tecnico biancorosso sicuramente avrà da stimolare i suoi giocatori e cercherà di dare la scossa ripartendo dalla difesa di ferro.

Un’altra Pistoia sul parquet nel secondo tempo. Subito Utomi direziona la bussola biancorossa ma Treviglio è in serata di grazia e pareggia il conto da 3 con Potts, ancora con l’aiuto di sorella tabella. Attenzione Pistoia! Finalmente il gigante è tornato. Daniele Magro domina nel pitturato e infila due canestri a fila: time out forzato di Treviglio. Brienza sembra aver dato la carica giusta ai suoi negli spogliatoi: la Giorgio Tesi è scesa sul pitturato con una testa diversa e si vede. Gli arbitri viaggiano contro la corrente biancorossa e fischiano un fallo discutibile che porta Magro a 3 falli. Ed ecco la specialità della casa: schiacciata a due mani fenomenale di Carl Wheatle che fa saltare in piedi il popolo del PalaCarrara. È l’ora della magia: e chi meglio del mago per incantarci? Sale sul palco Jazz Jhonson che dimostra di essere giocatore di una qualità troppo elevata grazie ad un ball handling da manuale e 4 punti a fila per il recupero dei nostri: 47-49. Pistoia macina gioco in avanti e non apre spifferi in difesa: il PalaCarrara è una bolgia totale. Saccaggi è una furia con le sue continue penetrazioni nell’area neroblu e trascina ancora Pistoia sul massimo vantaggio di +7. La Giorgio Tesi Group non sta ruggendo, sta letteralmente masticando la Blu Basket con tutte le sue risorse. Capitan Della Rosa acciuffa il rimbalzo, si immola fin sotto il canestro in palleggio e scarica per Del Chiaro: appoggio a tabella e ragazzi voilà 58-48. La Baraonda infiamma il Palazzetto, Carrea è costretto ad un altro time out. Treviglio ha le polveri bagnate anche grazie ad una ‘bentornata’ difesa pistoiese dopo le difficoltà del primo tempo. Si riaccende Miaschi per Treviglio e lo fa con la bomba del -6. Un canestro in contropiede di D’Almeida congela il risultato dopo 30 minuti sul 59-55. Grande terzo tempino per Pistoia riuscita a recuperare il gap di 7 punti ma... attenzione a non distrarsi. Carrea e soci infatti non sono clienti con cui scherzare e ci sarà da combattere fino all’ultimo respiro di gara.

Last time del match e Pistoia cerca di fuggire con un bel canestro costruito dal solito Della Rosa per l’appoggio di Del Chiaro. Ancora Angelo Del Chiaro nel pitturato per altri 2 punti biancorossi. Treviglio non è con la testa sul parquet e commette 4 falli in 2 minuti che potrebbero direzionare l’andamento della gara. Ancora Johnson ad alzarsi da lontano per il risultato di 67-55. Come se non bastasse a perdere la testa per gli ospiti è l’ex Carrea che rimedia un tecnico inutile per proteste. Risultato: altro massimo vantaggio biancorosso di +13. Gli ospiti stanno tremendamente accusando il bonus falli e la squadra di Brienza si presenta regolarmente in lunetta per liberi preziosi. Come se non bastasse la squadra di casa è dominatrice dei rimbalzi e riesce a creare tantissime seconde occasioni. Da una di queste situazioni sbuca il capitano Della Rosa che si sblocca a referto grazie ad una bellissima tripla: 74-57 Giorgio Tesi, roba da leccarsi i baffi. La Blu Basket non ci sta a lasciare il match con questa facilità e cerca di tornare in partita con le giocate dei singoli. Due canestri dall’arco lontano riavvicinano i lombardi sul -10: time out Brienza. Rodriguez consegna una palla d’oro a Wheatle, lui ringrazia e appoggia in contropiede. Partita in bilico? Tranquilli pistoiesi! Ci pensa il solito, magico Jazz Johnson a infilare l’incantesimo da 3 punti. Diamine, 81-70 a 2 minuti dalla fine. Riisma lascia sul posto Sacchetti e appoggia ancora a tabellone. Si alza il PalaCarrara e canta forte perché Pistoia congela, anzi surgela il match sull’88-74.

Partita bellissima per il pubblico in questa domenica di metà dicembre. Dopo un mese il PalaCarrara torna a gioire e lo fa grazie ad una prova di squadra di grande livello. Treviglio ha disputato un ottimo primo tempo ma è caduta rovinosamente nei secondi 20 minuti: da segnalare la brillante prestazione di Miaschi con 28 punti incasellati. Per Pistoia è difficile trovare un migliore in campo perché la vittoria di questa sera è figlia di una prestazione corale di squadra. MVP di serata comunque il solito Johnson per i 21 punti e la grande facilità di seminare il panico fra gli ospiti; anche Utomi ha confezionato un’altra bella prestazione con 19 punti. Adesso testa al nuovo impegno casalingo contro l’Agribertocchi Orzinuovi domenica prossima sempre al PalaCarrara per continuare la rincorsa a Cantù e credere in un sogno più che mai possibile.

GTG Pistoia: Della Rosa (k) 3, Utomi 19, Divac ne, Saccaggi 9, Del Chiaro 8, Magro 8, Allinei ne, Johnson 21, Wheatle 11 (9 rim), Riismaa 9. All. Brienza.

Blu Basket Treviglio: Potts 12, Sacchetti 6, Miaschi 28, Rodriguez 14, Reati (k) 2, D’almeida 3, Lupusor 3, Bogliardi 3, Venuto 3, Langston ne. All. Carrea

Arbitri: Caforio, Boscolo Nale, Barbiero

 

 

 

Alberto Maria Cambuli
Alberto Maria Cambuli

SPONSOR

In evidenza

Inarrestabile tzunami al PalaCarrara, anche Carrea con il suo Treviglio sommersi dai canestri biancorossi (88-74)
Inarrestabile tzunami al PalaCarrara, anche Carrea con il suo Treviglio sommersi dai canestri biancorossi (88-74)
Inarrestabile tzunami al PalaCarrara, anche Carrea con il suo Treviglio sommersi dai canestri biancorossi (88-74)