PISTOIASETTE

Herons e Crabiz guardano al futuro: 6 borse di studio al Liceo Coluccio Salutati

  • SPORT
  • 15:30, 05/02/22
  • di Alberto Maria Cambuli

Investire sui giovani è oggi e non domani

Il progetto Herons continua e la società nella mattinata odierna ha presentato all’Istituto Coluccio Salutati di Montecatini l’iniziativa in collaborazione con ‘Crabiz’, società partner della squadra termale, per la consegna di 6 borse di studio per alunni meritevoli. Questa è l’ennesima testimonianza che la società rossoblù non stia operando bene solo sul rettangolo di gioco ma anche nei progetti che vedono coinvolte altre realtà della città.

A presentare l’iniziativa è proprio la dirigente scolastica del Coluccio Salutati, Marzia Andreoni: “Per noi è un piacere accogliere la Herons per quest’iniziativa che lega istruzione e valori dello sport, valori che valgono anche nella vita. Ringrazio il professor Capecchi e il suo team per i valori che vengono trasmessi e questo progetto che accogliamo con grande piacere”.  Il microfono passa tra le mani di Gianluca Meucci, consigliere della Herons, il quale ha voluto sottolineare l’importanza del progetto Herons che guarda al presente e soprattutto al futuro: “L’iniziativa tra Herons, Crabiz e Coluccio Salutati rientra all’interno della cultura sportiva. È tanto importante allenare le capacità intellettuali quanto avere attenzione del fisico: questo è il progetto Herons. Vogliamo premiare gli studenti col miglior profitto scolastico e un importante allenamento fisico. Tutto questo rientra nel progetto Herons: l’istruzione sta alla base dello sport e così abbiamo voluto dare importanza al futuro dei giovani. Tutti i ragazzi del Liceo avranno libero accesso alla partita di domani degli Herons al PalaTerme, a conferma che la nostra attenzione si focalizzi soprattutto sui giovani”. Il progetto non avrebbe preso avvio senza la collaborazione quanto mai fondamentale della società di consulenze Crabiz. A tal proposito prende la parola ad uno dei due soci, Davide Zinanni: “Facciamo parte di Crabiz, società di consulenza e informazione. Abbiamo sposato il progetto Herons per quelli che sono i suoi valori e obiettivi. Per noi è fondamentale ispirare la nostra impresa a quelli della Herons. Non potevamo che sposare in pieno quest’iniziativa: la nostra società opera nel mondo dell’impresa ma ha un occhio attento sul futuro dei giovani e alla sostenibilità. C’è una sovrapposizione totale di princìpi e valori. Questa mattina sono qui con grande orgoglio in un posto che ha formato prima me e adesso le mie figlie. Con orgoglio sosteniamo il progetto per cercare di mettere un piccolo seme affinché cresca nel futuro. Noi ci mettiamo a completa disposizione dell’Istituto e del progetto Herons”. A completare le testimonianze da parte della società di consulenza aziendale è l’altro socio Crabiz: Lorenzo Rattazzi. Egli sottolinea l’importanza non tanto del futuro, quanto di un presente tutto da costruire: “Sono convinto che il legame tra noi e il progetto Herons possa continuare per molto tempo. Voglio che si dia importanza alla lettera motivazionale dove ogni ragazzo dovrebbe davvero crederci affinché si prenda la borsa di studio. Noi guarderemo se l’impegno e la costanza ci siano nei ragazzi a cui vorremmo consegnare le borse di studio. Stiamo cercando di fare qualcosa non per il futuro ma per il presente dei ragazzi affinché possano avere le basi per costruirsi una strada sana e importante”.

A conclusione della mattinata evidenziamo gli interventi di Guglielmo Lupi e Matteo Lepori, rappresentanti del gruppo squadra ardeidi ed ex studenti del Coluccio Salutati. I due hanno voluto sostenere non solo l’importanza del progetto condotto dalla società termale ma anche il connubio importantissimo che unisce lo studio e l’istruzione agli allenamenti. Immancabile è stato il commento della dirigente Andreoni sulla situazione Covid che ha messo in ginocchio l’intera società, soprattutto i più deboli come i giovani. “La situazione è stata davvero difficile ed ha veramente pesato sulle teste di questi ragazzi. Voglio sottolineare il grande sforzo del gruppo docente per essere stato vicino ai ragazzi: hanno veramente fatto il possibile per superare le difficoltà dei nostri studenti. Abbiamo cercato di essere inclusivi il più possibile, nonostante l’immobilità che il Covid ha portato intorno a noi”. A completare queste parole ci ha pensato Zinanni in persona: “Sono stati due anni devastanti con le ripercussioni sul futuro, bisogna guardare avanti. Ci sono tanti altri modi oltre ai social per comunicare e stare insieme, noi siamo qui per questo e vogliamo ribadirlo. Noi vogliamo restituire senso alla socialità, andando oltre alla tecnologia che rimane un mezzo importante ma non l’unico”.

Il futuro passa dalle scuole ma va costruito nel presente affinché si possa evitare di intraprendere subdoli percorsi fatti di operazioni di facciata e false promesse. Herons, Crabiz e il Liceo Coluccio Salutati hanno detto no a tutto questo ed hanno ribadito che i fatti vadano portati sul tavolo oggi e non domani. Siamo certi infatti che ogni investimento che riguardi i ragazzi sia un vero investimento e siamo altrettanto certi che tutte le parti in causa lavoreranno affinché vinca la meritocrazia e il valore educativo per il futuro della città.

 

Alberto Maria Cambuli
Alberto Maria Cambuli

SPONSOR

In evidenza

Herons e Crabiz guardano al futuro: 6 borse di studio al Liceo Coluccio Salutati
Herons e Crabiz guardano al futuro: 6 borse di studio al Liceo Coluccio Salutati
Herons e Crabiz guardano al futuro: 6 borse di studio al Liceo Coluccio Salutati