PISTOIASETTE

Gema si riscatta prontamente imponendosi nettamente a Livorno (70-92)

  • SPORT
  • 11:41, 06/03/22
  • di redazione

La dedica a Konate per la rottura del legamento crociato

DON BOSCO LIVORNO - GEMA MONTECATINI 70-92


DON BOSCO LIVORNO – Mori 11, Geromin 9, Maniaci, Mancini 2, Schiano, Ciano, Peemot 15, Mazzantini 2, Apolloni, Malfatti 11, Kuuba 6, Paoli 14. All.: Ricci.

GEMA MONTECATINI – Molteni 4, Ghiarè 10, Marengo 17, Rasio 36, Neri 15, Zampa 10, Cei F., Leone, Lai, Bruni ne, Konatè ne. All.: Del Re

Arbitri – Panicucci di Ponsacco e Forte di Siena

Parziali (12-30, 38-50, 60-67)


Livorno - Tre giorni dopo la sconfitta di La Spezia la Gema è tornata al successo al PalaMacchia di Livorno contro il Don Bosco (70-92) e ancora una volta senza Bruni, in via di recupero all'infortunio alla coscia ma sempre a riposo. Assente  Konate, la cui stagione è finita: per lui la diagnosi è stata la peggiore, la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro, dopo l'infortunio rimediato nel finale della gara con Lucca, che lo costringerà ad operarsi. 

Una partita iniziata al meglio con Rasio e Ghiarè ispiratori per il 5-16, diventato 12-30 a fine primo quarto. Rasio ancora dominante fino al 19-41 del 15', con Gema padrona del parquet prima di un rilassamento che permette ai giovanissimi livornesi (molti anche protagonisti del campionato under 19) di segnare 19 punti negli ultimi cinque minuti: sugli scudi Mori e uno scatenato Paoli, autore sulla sirena della tripla del 38-50 all'intervallo, con Molteni put per un problema al pollice della mano.  

Nella ripresa arriva il momento peggiore: Peemot infila tre triple una dietro l'altra e quando Paoli imbuca la quarta Montecatini si ritrova avanti solo di 2 punti (52-54) prima della reazione firmata da Neri, Marengo e dal solito Rasio: arriva prima il 56-65 poi al 30' Livorno reagisce con il buon Malfatti per il 60-67.

Ma l'ultimo periodo è senza storia, con Gema che difende forte come non capitava da un paio di settimane e chiude la sfida a doppia mandata, facendo volare Rasio a quota 36 e con Marengo determinante con 17 punti, tra contropiedi, recuperi e minuti anche per i giovanissimi del gruppo, con Molteni tornato a guidare il gruppo anche se un po' acciaccato.

"Siamo tornati a difendere come non ci capitava a due settimane almeno - il commento di coach Del Re - Una vittoria importante che ci dà fiducia per preparare bene le prossime sfide, a cominciare da quella con San Giovanni Valdarno di domenica 13 e poi il derby di mercoledì 16. La dedica? A Ibra, cha ha appena saputo di essersi rotto il crociato e dovrà operarsi: gli siamo vicini in questo momento duro. E una dedica al nostro pubblico, che non ci fa mai mancare il suo sostegno, in casa come in trasferta: grandissimo". 

redazione

SPONSOR

In evidenza

Gema si riscatta prontamente imponendosi nettamente a Livorno (70-92)
Gema si riscatta prontamente imponendosi nettamente a Livorno (70-92)
Gema si riscatta prontamente imponendosi nettamente a Livorno (70-92)