PISTOIASETTE

'Siete Presente', il tour, con vista elettorale, della Regione Toscana e di GiovaniSi su edilizia scolastica e trasporto pubblico locale

  • TOSCANA
  • 18:07, 05/04/22
  • di Lorenzo Vannucci

"Pochi vedono come siamo, ma tutti vedono quello che fingiamo di essere". Scriveva così, molti e molti anni fa, un fiorentino illustre teorico della politica, Niccolò Machiavelli, il cui operato è impresso nei principali manuali di storia delle dottrine politiche. Una massima che può tranquillamente trovare applicazione all'evento che, nel corso della mattinata odierna, ha fatto tappa presso la biblioteca San Giorgio di Pistoia. Si è trattato dell'ottava tappa del tour 'Siete Presente', promosso dalla Presidenza della Regione Toscana e da 'Giovanisì. L'obiettivo dichiarato dagli organizzatori è quello di ascoltare ragazze e ragazzi che studiano nella regione Toscana su due tematiche decisamente complesse: edilizia scolastica e trasporto pubblico locale. In sostanza gli organizzatori del tour gireranno la Regione fino al prossimo 9 Maggio, data in cui ricorre la Festa dell'Europa. Si tratta di una finestra temporale importante anche perché dopo esattamente trentaquattro giorni da quel momento, molti Comuni toscani saranno chiamati al voto, per scegliere sindaci e consiglieri comunali per il successivo quinquennio. Una bella opportunità, per la Regione Toscana e Giovanisì, quella di incontrare studentesse e studenti a ridosso di quello che, per molti, sarà il primo voto della propria vita. 

A coordinare ogni tappa del sopra citato tour vi è Bernard Dika, consigliere del Presidente Eugenio Giani per quanto riguarda le politiche giovanili e l'innovazione. Detto che questo modus operandi è talmente nuovo da ricordare la Prima Repubblica, Dika, presentando l'evento, ha dichiarato come "si vogliono mettere sul tavolo i problemi concreti degli studenti, edilizia scolastica e trasporto pubblico locale, facendo incontrare i tecnici ed i politici con i rappresentanti degli studenti in ogni territorio della Toscana. Oggi più che mai, in una pandemia che ha disgregato i rapporti sociali, siamo convinti che le ragazze ed i ragazzi abbiano bisogno di tutele, di scuole e trasporti sicuri. E' la nostra risposta alle manifestazioni recenti. Aiutiamo i giovani a trasformare la protesta in proposta. Vogliamo essere esempio e modello di come le istituzioni debbono rapportarsi con le nuove generazioni".

Ora, premesso che alle studentesse ed agli studenti delle scuole superiori per parlare di trasporto pubblico locale servirebbe, prima di qualsiasi tavolo istituzionale, un corso intensivo di francese viste le note vicende risalenti allo scorso agosto, alcune questioni è bene che vengano sollevate. Intanto: 'aiutiamo i giovani a trasformare la protesta in proposta' non è giusto un poco demagogico? Non è forse compito delle istituzioni quello di prendere atto delle problematicità e proporre soluzioni sul tema? Cosa può proporre uno studente delle scuole superiori? Può individuare un'area dove costruire una nuova scuola? Se fosse un perito, un architetto, un esperto, potrebbe farlo. Quando si annacquano bandiere rosse con le onde di una morente balena bianca, succede che si dimentica come è nella protesta che le stesse istituzioni debbono trovare la forza per essere strumenti di cambiamento. Perché altrimenti non solo si assegna alle studentesse ed agli studenti un ruolo che non gli è proprio, ma si viene meno al ruolo che le medesime istituzioni sono chiamate ad interpretare: risolvere lamentele, disagi, difficoltà. Vi è un secondo aspetto: questo girovagare di provincia in provincia, di scuola in scuola, ricorda in modo impressionante i tanto contestati tour elettorali di Matteo Salvini. Torniamo al 2018: Giuseppe Conte era Presidente del Consiglio, il leader della Lega ricopriva la carica di Ministro dell'Interno. Ogni giorno, però, si esibiva in questa od in quella piazza italiana, risultando essere ovunque tranne che nel suo spazioso ufficio in Piazza del Viminale. Quante polemiche furono (giustamente) sollevate allora? Come funziona? Vi è un limite entro cui si può o non si può girare per il Paese? E poi: ricordate quando, tra gennaio e febbraio, il Comune di Pistoia dette il via ad un ciclo di incontri territoriali volti a confrontarsi con la cittadinanza riguardo il piano strutturale dell'hinterland pistoiese. La manifestazione ebbe anche un buon successo di partecipazione ma, subito, nacque la polemica politica: 'è campagna elettorale mascherata' fu la levata di scudi da parte di certa opposizione. Eppure il fatto che debba essere rivista la pianificazione locale era un fatto, così come è un fatto che gli strumenti amministrativi in materia avessero bisogno di essere aggiornati. Perché quella iniziativa, calendarizzata a sei mesi di distanza delle elezioni, sarebbe da bollare come mossa di propaganda elettorale, mentre quella concepita dalla Regione Toscana dovrebbe essere inquadrata nell'ottica di un rispettoso esempio di dialogo tra istituzioni e cittadinanza? 

"Vogliamo, con questo progetto, coinvolgere ed ascoltare studentesse e studenti toscani' ha dichiarato il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani. Non è che forse, signor Presidente, la volontà reale è che studentesse e studenti debbono ascoltare Lei ed il suo staff? D'altra parte e facile: ci si interfaccia con i rappresentanti di istituto, i più sensibili alle giustificazioni della politica e, con due frasi su quanto il presente sia proprio di questa meravigliosa generazione, si ha il risultato che ci si mostra comprensivi e servizievoli, si scattano qualche foto di ordinanza e poi 'con le mani. con le mani, con le mani ciao ciao', via di corsa verso la successiva assemblea. Parafrasando il compianto Fabrizio De André; "In un vortice di polvere, gli altri vedevano novità / a me sembrava un bagno di folla ed inutile pubblicità". 


Lorenzo Vannucci
Lorenzo Vannucci

SPONSOR

In evidenza

'Siete Presente', il tour, con vista elettorale, della Regione Toscana e di GiovaniSi su edilizia scolastica e trasporto pubblico locale
'Siete Presente', il tour, con vista elettorale, della Regione Toscana e di GiovaniSi su edilizia scolastica e trasporto pubblico locale
'Siete Presente', il tour, con vista elettorale, della Regione Toscana e di GiovaniSi su edilizia scolastica e trasporto pubblico locale