PISTOIASETTE

Sabato 12 novembre al Teatro Verdi di Montecatini lo show benefico 'Metti una sera insieme contro la SLA'

E’ in programma per questo weekend un evento di grande impatto sociale al Teatro Verdi di Montecatini, un appuntamento all’insegna dello show e soprattutto della beneficenza: dopo il successo negli anni scorsi torna infatti in scena la dodicesima edizione dello spettacolo 'Metti una sera insieme contro la SLA' organizzato dall’Associazione Spalti APS. Ci saranno vari ospiti sia dal mondo della musica che da quello del teatro: tra i volti più noti che allieteranno la serata del sabato sera con le loro performances annoveriamo tra gli altri Alessandro e Guya Canino, La Combriccola del Blasco, la Nick Becattini Band, Le Domeniche del Lunedì, Mondo 17, Simone Vaccaro, the Skies, Fabrizio Pinzauti e Irene Iozzelli. Le loro esibizioni avverranno contemporaneamente ad una raccolta fondi che avrà l’obiettivo di aiutare l’ente benefico pistoiese, uno dei più importanti del nostro territorio, nel combattere contro la terribile malattia (Sclerosi Laterale Amiotrofica - SLA, conosciuta anche come malattia di Lou Gehrig, malattia neurodegenerativa progressiva dell'età adulta, determinata dalla perdita dei motoneuroni spinali, bulbari e corticali, che conduce alla paralisi dei muscoli volontari fino a coinvolgere anche quelli respiratori) e nell’aiutare coloro che sono affetti da questa micidiale malattia a sostenere le cure. Questo evento è uno dei fiori all’occhiello dell’Associazione Spalti e come già detto è ormai di lunga data visto che ha luogo dal 2011; la sua ideazione è avvenuta contestualmente alla nascita dell’onlus promotrice ed è legata ad una storia molto bella e particolare che ci racconta la vicepresidente della stessa Patrizia Rosati: “Tutto è iniziato quando ci siamo ritrovati per una cena tra compagni di classe delle elementari, l’associazione si chiama infatti Spalti come la scuola in cui andavamo insieme. A quella cena abbiamo scoperto che uno dei nostri compagni era affetto da SLA e la cosa ci ha veramente colpito: lui non vedeva persone da cinque anni e  non voleva vedere più nessuno, ma da quell’incontro è nata una rinnovata amicizia con questa persona. Siccome lui era appassionato di musica (era stato un dj alla radio) e si era trasferito dietro al Teatro Manzoni, per farlo uscire di casa gli abbiamo chiesto se voleva fare da direttore artistico di questo spettacolo e così lo abbiamo fatto. All’inizio al Manzoni ci prendevano un po’ per matti, ora però siamo arrivati alla dodicesima edizione e ci fa molto piacere”. Attualmente l’operato dell’Associazione Spalti si concentra da una parte nel fare assistenza domiciliare gratuita ai soggetti affetti da SLA ed eventualmente esercizi di fisioterapia gratuiti per i pazienti che ne volessero fare richiesta, dall’altra si adopera per ottenere fondi in modo da fornire cure e macchinari per poter comunicare con le altre persone (es: lavagne specializzate, mouse, etc): si tratta di strumenti fondamentali in quanto migliorare la comunicazione tra il malato di SLA ed i suoi cari è un aspetto importante del percorso terapeutico; il problema però è che per acquistarli vanno spesi un sacco di soldi e spesso le famiglie non hanno la possibilità economica di farlo, è proprio per questo che vengono svolte varie raccolte, mercatini e donazioni benefiche. “Questo evento ovviamente non basta – ribadisce la vicepresidente Rosati – noi ci muoviamo anche attraverso l’organizzazione di cene, le più importanti sono le due cene statutarie al circolo di Piteccio ed al parco Puccini - Bonacchi: con quest’ultima famiglia abbiamo collaborato perché il dottor Guglielmo Bonacchi era malato di SLA, a lui è dedicato il Progetto Gughi all’ospedale San Jacopo che coinvolge i nostri pazienti. Per noi ogni evento diventa importante per far divulgare il nostro operato e per cercare di aiutare i pazienti: ad esempio a settembre ci ha invitato il Tennis Club Agliana e lì abbiamo conosciuto la moglie di un paziente che adesso stiamo aiutando. Negli undici anni di attività abbiamo registrato 1000 ore di fisioterapia all’anno e abbiamo potuto raccogliere circa 385mila euro con cui abbiamo anche acquistato macchinari per il San Jacopo”. Dopo i primi anni a Pistoia, lo spettacolo 'Metti una sera insieme . . .' è approdato nell’attuale cornice del Teatro Verdi e sarà condotto dai presentatori Graziano Salvadori e Antonella Mati. Ad aiutare l’Associazione Spalti nell’organizzazione dell’evento hanno contribuito i generosi aiuti di varie aziende della zona e non, tra cui spicca la Italmatch Chemicals dell’ingegner Sergio Iorio. L’appuntamento è quindi per le ore 21 di sabato 12 novembre: tra musica e letteratura sarà un’occasione per tutti sia di fare del bene che per provare ad arginare una malattia che sta diventando sempre più frequente e che si sta diffondendo anche in fasce di età più basse rispetto agli anni scorsi. 

Gianmarco Cherubini
Gianmarco Cherubini

SPONSOR

In evidenza

Sabato 12 novembre al Teatro Verdi di Montecatini lo show benefico 'Metti una sera insieme contro la SLA'
Sabato 12 novembre al Teatro Verdi di Montecatini lo show benefico 'Metti una sera insieme contro la SLA'
Sabato 12 novembre al Teatro Verdi di Montecatini lo show benefico 'Metti una sera insieme contro la SLA'