PISTOIASETTE

Lorenzo Pratesi riporta in teatro "Biancaneve e l'Ottavo Nano"

Si riapre il sipario su “Biancaneve e l’Ottavo Nano”, lo spettacolo teatrale portato al successo da Lorenzo Pratesi tra l’autunno 2019 e la primavera 2020.

Le restrizioni sanitarie hanno allontanato per qualche mese il regista, attore e sceneggiatore pistoiese dall’abbraccio del suo pubblico: adesso, con le dovute attenzioni, questa distanza potrà essere colmata da quattro nuove date.

Primo appuntamento domenica 27 settembre al Teatro Verdi di Santa Croce per l'associazione Calciando Insieme. Si prosegue domenica 4 ottobre alle 17:30 alla sala polivalente di Silla di Gaggio Montano e con tre spettacoli al Teatro Moderno di Agliana sabato 10 e domenica 11 ottobre, stabiliti per garantire il contingentamento dei posti: il 10 ottobre alle ore 21, l'11 ottobre alle ore 17:30, con replica la sera stessa alle 21:30.

Essendo già stati esauriti per la provincia di Pistoia, gli unici biglietti in vendita sono quelli per Santa Croce e Gaggio Montano, mentre chi è già in possesso del vecchio biglietto può prenotare e comunicare la data prescelta.


Un ritorno sul palco che Lorenzo sta affrontando con serenità: “Ho avuto fortuna rispetto ad altri spettacoli, perché Biancaneve si compone di tante scene ed è fattibile poterlo adattare alle nuove normative”. 

Il racconto prosegue con alcune domande.

Biancaneve ti ha portato fortuna ed è riuscita a far tornare in teatro il pubblico dopo il difficile periodo che abbiamo vissuto e che stiamo ancora vivendo. In futuro ci sarà una nuova commedia con un cast così numeroso?

Al momento non ci sarà un'altra Biancaneve, ma un cambio di direzione. Questa sarà l'ultima mia commedia con un grande cast. Non ho più energia e tempo per un impegno del genere, inoltre la mia vita è molto cambiata e potrebbero esserci nuovi progetti personali (Lorenzo sorride e non vuole svelare di più…)

Lo escludi categoricamente?

Al momento le motivazioni che me lo impediscono sono tante, ma in futuro chi può dirlo… Per adesso consiglio di tenere d’occhio le date annunciate per poter salire su questo nostro enorme “carrozzone rosa”.

Sappiamo che anche durante questi lunghi mesi di stop teatrale non ti sei fermato e che sono nate nuove idee..

Esatto. In futuro, mi dedicherò a due progetti ben diversi rispetto a Biancaneve, a cui sto già direttamente lavorando.  

Il primo spettacolo mi riporterà veramente a casa e si chiamerà “Poeticamente in musica”: nato durante il lockdown, approderà nei teatri a inizio 2021. E’ un progetto di musica e poesia dove avrò la fortuna di essere accompagnato dalla cantante Laura Gamberi e dal chitarrista Maurizio Natalini.

Sarà nei teatri o anche in altri luoghi?

C’è stato un lavoro importante dietro a questo progetto e posso dire che lo porteremo in luoghi inediti come borghi, teatri storici, locali di prestigio e jazz club.

E il secondo progetto? 

Sarà uno spettacolo di puro teatro, di genere semi drammatico. Ma ancora è presto per entrare nei dettagli.

Le battute finali Lorenzo le riserva a tre persone, che sono diventate un pò gli angeli custodi di tutta la compagnia teatrale: “Tre avvocati, ma soprattutto tre amici, Giovanni Sicigliano, Giulia Calamai e Rita Vargiu. Li ringrazio perché mi hanno dato una grandissima mano, supportandomi dal punto di vista amministrativo e burocratico e aiutando la compagnia teatrale in molte occasioni”.



Giulia Baglini
Lorenzo Pratesi riporta in teatro
Lorenzo Pratesi riporta in teatro
Lorenzo Pratesi riporta in teatro