PISTOIASETTE

La narrativa in Tivù: prosegue la trasmissione culturale "Tra le righe"

Continua con consensi in crescendo, la trasmissione culturale Tra le righe, si ringraziano le numerose persone che la seguono e chi ha espresso calorosi apprezzamenti per il contenuto e la forma della trasmissione; ogni lunedì sera, alle ore 19.50, su TVL viene presentato un libro, si analizza la trama, il contenuto, lo stile, l’autore, la copertina, si delinea il lettore ideale del testo preso in questione; le protagoniste di questa interessante iniziativa sono le docenti Silvia Cocchini, Valentina Fiorineschi, Valentina Baldi e Simona Priami, insegnanti professionali e preparate che riescono in pochi minuti e con linguaggio semplice e lineare, a coinvolgere lo spettatore in una trama accattivante, anche attraverso citazioni, insegnamenti di vita, descrizioni di ambienti o di personaggi tratti dal romanzo. Le opere analizzate trattano degli argomenti più disparati, proprio per offrire agli spettatori la più vasta possibilità di scelta; si parla di grandi personaggi femminili, di un’artista passionale e ribelle come Frida Kahlo, caratterizzata da una vita vissuta intensamente ma anche piena di sofferenza e dispiaceri, la sua tormentata storia d’amore con Diego Rivera viene descritta nel romanzo di Claire Berest Nulla è nero, lo scenario è il Messico allora sconvolto da rivolte e rivoluzioni. Sempre di amore si parla nel bellissimo romanzo tutto al femminile di Guadalupe Nettel La figlia unica, una storia coinvolgente sul complesso ruolo della maternità, una trama articolata e ricca di colpi di scena racchiude una vicenda fatta di scelte femminili a volte dolorose. Si torna nel passato, con l’Arte di Amare di Ovidio, ricordando l’attualità di un testo che risale al primo secolo a.c. o d.c. (incerto), un’opera frizzante, modernissima, divertente che offre agli uomini strategie di conquista delle donne e alle donne consigli su come attirare l’attenzione degli uomini, tutto senza mai essere volgare o indelicato, senza insistere o mettersi troppo in evidenza; l’Ars amatoria, questo il titolo in lingua originale, attraverso uno stile raffinatissimo, oltre a elargire consigli anche attualmente utili, presenta uno spaccato dell’epoca unico e interessante, descrive ambienti, luoghi, usanze del tempo. Per gli amanti del genere giallo è stato presentato Fiori, uno dei gioielli creato dalla briosa e produttiva penna dello scrittore partenopeo Maurizio De Giovanni, qui la squadra dei simpaticissimi e affiatati bastardi di Pizzofalcone, caratteristico quartiere di Napoli, si trova ad indagare su un omicidio avvenuto in uno slargo di un vicolo molto stretto, in un giorno di una bellissima e profumata primavera, un romanzo in cui si parla di sentimenti, rancori, amicizia, umanità, solidarietà ma anche odori, strade, popolazione, case e palazzi, come dice De Giovanni la primavera a Pizzofalcone è un’emozione unica. Andiamo poi in Giappone, precisamente in una meravigliosa caffetteria, quasi magica, ricca di storia e di leggende, capace di cambiare le persone che vi entrano, Finché il caffè è caldo di Kawaguchi Toshikazu è il titolo del romanzo presente attualmente in tutte le librerie, caso editoriale in Giappone, testo che sta conquistando tutto il mondo parlando delle occasioni perdute che tutti noi abbiamo avuto e soprattutto di quelle ancora da vivere; il passato però ormai non si può cambiare, quello che conta è il presente che possiamo ancora gestire, la vita poi va gustata come un caffè, sorseggiandola; regola fondamentale della famosa caffetteria? Non lasciare per alcuna ragione che il caffè si raffreddi! Non possono mancare i consigli di vita di un testo fondamentale come Il coraggio e la paura di Vito Mancuso, in questo periodo storico difficile e complesso il tema della paura è particolarmente sentito, abbiamo bisogno di letture che ci aiutino a capire noi stessi, la paura ci sta segnando in questi giorni, in modo indelebile, ma avere paura non sempre è negativo, questo naturale stato d’animo va riconosciuto come sentimento nostro e umano anche perché può aiutarci a capire noi stessi. Altro tema toccante e attuale viene affrontato da Helga Schneider con Bruceranno come ortiche secche, storia di un amore omosessuale ai tempi di Hitler, due ragazzi Julian e Nesti si frequentano e provano ad amarsi nella Germania degli anni ‘30, dove il nuovo uomo tedesco è ‘di carattere, non di libri’ non ebreo, eterosessuale; la polizia speciale è addetta a cercare i ‘diversi’ per rieducarli o eliminarli, argomento particolarmente interessante perché della persecuzione degli omosessuali sotto il regime nazista si è iniziato a parlare tardi. Questi sono solo una parte degli argomenti trattati da questa interessante trasmissione e come potete vedere … ce n’è per tutti i gusti! Il lavoro, realizzato grazie a Paola Bardelli e Riccardo Fagioli, ha come scopo di far apprezzare la bellezza del leggere, perché anche nei momenti più difficili, la lettura non ci tradisce mai, non ci lascia mai soli e la ‘carta è più paziente degli uomini’ (Anna Frank). Da ringraziare l'emittente sempre attiva e pronta a valorizzare l’arte e la cultura e che vi aspetta assieme alle protagoniste ogni lunedì sera, poco prima di andare a cena, con "Tra le righe".

 

redazione
La narrativa in Tivù: prosegue la trasmissione culturale
La narrativa in Tivù: prosegue la trasmissione culturale
La narrativa in Tivù: prosegue la trasmissione culturale