PISTOIASETTE

Pistoiese, l'avventura in Serie D inizia con uno scialbo 0-0

  • SPORT
  • 17:39, 04/09/22
  • di Gianmarco Cherubini
foto di Salvatore Provenzano

Finisce senza reti la prima partita del ritorno in Serie D della Pistoiese: al Melani, davanti agli occhi del patron Stefan Lehmann e dell’amministratore unico Gammieri, finisce 0-0 ed è un punteggio che accontenta solo gli ospiti dello United Riccione. Peccato perché gli uomini di mister Cascione avevano rubato l’occhio nella prima metà del primo tempo giocando, spinti dal pubblico, un buonissimo calcio; poi però si sono sgonfiati col passare del tempo ed hanno dato maggiori energie alla squadra di Marco Gori, che dopo un secondo tempo abbastanza scialbo hanno strappato il pareggio. Adesso è più chiaro ai giocatori ed ai tifosi che non sarà una passeggiata questa categoria: ci sono altre diciannove squadre con il coltello tra i denti, pronte a dare tutto contro una squadra, quella arancione, che è data tra le favorite. Ci sarà quindi da lottare ovunque e dovunque fino a maggio, ma al contempo stesso non ci deve essere tempo per scoraggiarsi.

4 settembre 2022: riparte il cammino. A circa tre mesi dall’immensa delusione di Imola inizia una nuova e lunga avventura che dovrà terminare in un solo modo, o almeno questa è la volontà e l’augurio di tutto l’ambiente: ritornare lassù dove spetta ad una piazza come questa. Il primo avversario di questo campionato, lo United Riccione, è indicata tra gli esperti come una delle possibili sorprese e quindi non sono permessi errori. E’ bello vedere però che tra i cori ed il buon numero di spettatori, c’è tanto entusiasmo, ereditato forse da quello che si era visto nel finale della scorsa stagione; un entusiasmo che sembra contagiare fin da subito i ragazzi di Cascione. La loro prima mezz’ora di match è quella di una squadra che non vuole fare prigionieri, sia oggi che nelle prossime giornate: lo United Riccione subisce pesantemente la maggior tecnica ed esperienza e non si rende quasi mai pericoloso. La prima occasione per la Pistoiese arriva al minuto 5 con un cross di Sighinolfi, la conclusione di Barzotti viene respinta sulla linea da un groviglio di difensori biancoazzurri; è sempre il numero 30 a trovare la rete su un’invenzione di Macrì che, dopo non aver fatto uscire un traversone troppo lungo, trova un’imbucata geniale: peccato però che il guardialinee segnali un fuorigioco abbastanza evidente (anche se il replay lascia qualche dubbio in più). E’ ancora Macrì a creare azioni con le sue giocate, ma il tiro di Davì va fuori. A livello di occasioni gli uomini di mister Gori non vanno oltre un tiro cross di Contessa che prende una traiettoria insidiosa per poi però finire alta di un soffio. Nel finale di primo tempo la partita rallenta e si fa più tattica e più fisica: gli ospiti si rintanano spesso in difesa, provando a colpire in ripartenza senza ottenere risultati. Si va così all’intervallo sullo 0-0: la Pistoiese domina a centrocampo e non ha problemi in difesa, ma non riesce a trovare né lo spazio né la giocata giusta in attacco per andare in vantaggio. Ripresa: il pallino del gioco resta in mano ai padroni di casa, che però non sembra più brillanti come ad inizio match, e non si riesce a costruire grandi occasioni. Al 58’ finisce, dopo uno scontro in area, la partita di Riccardo Barbuti, l’attaccante arrivato questa settimana: per lui un colpo alla testa che lo costringe ad uscire, al suo posto entra Corado. Grandissima chance per il Riccione al 60’: dopo un’azione prolungata Aboncklet si ritrova a tu per tu con il portiere arancione Urbeitis, che con un riflesso felino la devìa alta. Risponde la squadra di casa con un tiro a giro di Macrì e stavolta è l’altro estremo difensore a mettersi in evidenza. Ci riprova la Pistoiese con Barzotti, seguita da un’occasione susseguente per la formazione biancazzurra: nel complesso è una partita tra due squadre di buon livello per la Serie D, ma ad un quarto d’ora dalla fine nessuno è riuscito a trovare il guizzo giusto per sbloccare il risultato. Lo 0-0 è un risultato gradito agli ospiti, che si incitano a vicenda, mentre si intravede un po’ di frustrazione tra i locali: ci prova Giustarini sugli sviluppi di un corner, ma la palla viene bloccata sulla linea dal portiere. Nemmeno la spinta del patron Lehmann, presente sugli spalti e sceso tra gli ultras a cantare con loro, non riesce a spingere gli arancioni verso la vittoria. Il fischio finale dell’arbitro gela il Melani, che comunque tributa un applauso d’incoraggiamento ai giocatori scesi in campo: sicuramente per tutti questo debutto è stato deludente, ma siamo solo alla prima giornata di trentotto e ci sarà tempo per rimediare ai punti persi ed agli errori commessi.

TABELLINO

PISTOIESE: Urbieitis, Sighinolfi (67’ Florentine), Benassi, Viscomi, Arcuri, Davì, Caponi, Biagioni, Macrì, Barbuti (59’ Corado), Barzotti (76’ Giustarini). A disposizione: Magri, Basani, Mehic, Di Biase, Sottolini. Evangelista. Allenatore: Emmanuel Cascione

UNITED RICCIONE: Pezzolato, Contessa, Colombo, Crosta, Colacicchi (88’ Rinaldi), Zappa (66’ Silvestri), Benedetti, Aboncklet (70’ Gambino), Lordkipanidze, D’Antoni (72’ Padovan), Ferrara (74’ Panaioli). A disposizione: De Fazio, Capicchioni, Catania, Biguzzi. Allenatore: Mattia Gori

Arbitro: Stefano Ranieri, sez. Como (assistenti: Nechita – Cavalli)

Foto di Salvatore Provenzano

copyright PistoiaSette.net



foto di Salvatore Provenzano foto di Salvatore Provenzano
Gianmarco Cherubini
Gianmarco Cherubini

SPONSOR

In evidenza

Pistoiese, l'avventura in Serie D inizia con uno scialbo 0-0
Pistoiese, l'avventura in Serie D inizia con uno scialbo 0-0
Pistoiese, l'avventura in Serie D inizia con uno scialbo 0-0